Pubblicato da: sergiolapenna | 19 novembre 2008

LAPENNA: RIPENSARE POLITICA GESTIONE RIFIUTI A POTENZA

“La raccolta differenziata è il modo migliore per preservare e mantenere le risorse naturali, a vantaggio nostro e delle generazioni future, contribuendo a garantirci un ambiente sano, ma nella città di Potenza stenta a decollare e se non si prendono provvedimenti urgenti, si prospetta a breve una vera e propria emergenza rifiuti”. È quanto dichiarato dal consigliere regionale di Forza Italia verso il Pdl, Sergio Lapenna.

“La chiusura della discarica di Pallareta in quanto satura – aggiunge Lapenna – è l’ennesimo segnale di una emergenza latente e di una trascuratezza da parte delle istituzioni. Già qualche tempo fa si è registrata la drammatica protesta degli ex lavoratori della Tep, l’associazione temporanea di imprese che aveva in gestione l’inceneritore di Potenza, per difendere i loro diritti, senza ottenere alcun risultato, nonostante le numerose promesse fatte. Per la verità – dichiara l’esponente del Pdl – il Comune di Potenza non è nuovo a questi atteggiamenti di disinteresse ed indifferenza verso i lavoratori e verso le esigenze dei cittadini. Tant’è che l’Amministrazione comunale sta facendo di tutto per rendere la vita difficile ai potentini tra le brutture della città, i cantieri costantemente aperti ed ora anche la saturazione della discarica di Pallareta. Tutto ciò è il risultato di una serie di atteggiamenti omissivi e di gravi ritardi che il Comune ha posto in essere in merito alla vicenda dell’inceneritore che tutt’ora rimane chiuso”.

“Ecco perché – a giudizio di Lapenna – è necessario ripensare ad una politica di gestione dei rifiuti più efficiente anche con una raccolta differenziata porta a porta, già avviata in alcuni Comuni lucani. Dopo la drammatica situazione della Campania, è bene che la nostra Regione intervenga su più fronti e non solo attraverso l’unificazione dell’Ato, promettendo la nascita di un ciclo di gestione dei rifiuti moderno e competitivo. Infatti – sottolinea Lapenna – la Basilicata non rappresenta un’isola felice rispetto alla Campania, poiché la raccolta differenziata non ottiene i risultati sperati e già siamo nella fase di saturazione delle discariche. Ma è importante soprattutto – conclude Lapenna – diffondere la cultura del riciclo dei rifiuti, poiché la raccolta differenziata non deve essere una libera scelta del cittadino, ma un diritto/dovere a cui tutti siamo tenuti nel pieno rispetto dell’ambiente”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: