Pubblicato da: sergiolapenna | 8 aprile 2009

LAPENNA: IN V CCP AFFRONTATO PROBLEMA EMIGRAZIONE GIOVANILE

Per contrastare il fenomeno, oramai fisiologico in Basilicata, quello dell’emigrazione giovanile, l’associazione ‘Mamme e i figli per il lavoro’ è stata audita nel corso dell’ultima seduta della V Commissione consiliare permanente ‘Verifica, controllo, monitoraggio’. E’ quanto riferito dal presidente dell’organismo, Sergio Lapenna. “Le rappresentanti dell’associazione intervenuta in Commissione hanno chiesto – ha informato Lapenna – azioni e programmi in grado di creare nuova e stabile occupazione, l’applicazione di voucher per diplomati e laureati, il superamento del precariato e, soprattutto, la pubblicazione degli annunciati concorsi”.

“La mancata adozione di tali misure – ha aggiunto Lapenna – ha determinato, come fatto rilevare dalle componenti l’Associazione, l’inarrestabile fenomeno della fuga di tante giovani eccellenze lucane che sono costrette a emigrare perché non riescono a trovare spazio di realizzazione in Basilicata. Bisogna prendere atto – secondo Lapenna – del fallimento delle iniziative messe in campo in questi anni che hanno alimentato una spesa fine a se stessa, incapace di creare nuova occupazione e opportunità professionalizzanti tali da poter aiutare concretamente i giovani lucani a trovare un lavoro stabile all’interno della regione”.

“Il fenomeno dell’emigrazione giovanile – sottolinea Lapenna – rappresenta, ne è venuta conferma anche nel corso dell’audizione, la diretta conseguenza di una drammatica assenza di occasioni di lavoro sia per il presente, ma anche una debolezza di prospettive di sviluppo per il futuro. Le ultime rilevazione sulle condizioni sociali ed economiche della regione – conclude Lapenna – mostrano una società in progressivo declino, con un costante ed inarrestabile flusso migratorio, una riduzione della base occupazionale, un aumento vertiginoso dei lavoratori in cassa integrazione e mobilità, tutti indicatori che confermano il giudizio critico sulla inadeguatezza delle politiche messe in campo fino ad oggi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: