Pubblicato da: sergiolapenna | 19 aprile 2009

SCUOLA, LAPENNA (FI-PDL) REPLICA AL CENTROSINISTRA

“Ci spiace, e allo stesso tempo ci sorprende constatare che coloro i quali oggi protestano contro la riforma Gelmini, diffondendo cifre allarmistiche, sono gli stessi che circa due anni fa, con l’allora ministro Fioroni, hanno deciso il taglio indiscriminato degli organici scolastici nella nostra regione”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale di Forza Italia verso il Pdl, Sergio Lapenna.

Lapenna ricorda che “anche allora si è registrata la totale disattenzione della Regione Basilicata, nonostante le numerose sollecitazioni avute, per non essersi dotata di un piano di riqualificazione dell’offerta formativa e perché non si è tenuto conto principalmente delle caratteristiche orografiche e socio economiche del nostro territorio. Infatti le ultime due finanziarie del governo Prodi avevano previsto un ridimensionamento dell’organico scolastico superiore alle 500 unità, mentre il governo Berlusconi ha contenuto i tagli con una politica di efficienza per una razionalizzazione delle risorse a vantaggio della qualità, ossia senza compromettere il diritto allo studio al fine di garantirlo anche nei piccoli centri”.

“Siamo certi, e i fatti ce lo dimostreranno – conclude Lapenna – che la riforma Gelmini produrrà innovazioni nel mondo della scuola a garanzia del sacrosanto principio del diritto allo studio che non è mai stato messo in discussione da alcuna riforma dell’attuale esecutivo nazionale”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: