Pubblicato da: sergiolapenna | 8 maggio 2009

SICUREZZA STRADE LUCANE, INTERROGAZIONE DI LAPENNA

Il consigliere regionale di Forza Italia verso il Pdl, Sergio Lapenna, ha presentato un’interrogazione urgente a risposta orale all’assessore regionale alle ‘Infrastrutture, Opere pubbliche e Mobilità’, Innocenzo Loguercio, per conoscere “quali misure la Regione intenda adottare, anche a carattere straordinario e con la convocazione di un tavolo istituzionale con i soggetti e le istituzioni interessate, per ridurre al minimo i disagi e, soprattutto, garantire la massima sicurezza delle arterie stradali gravemente danneggiate dagli eventi climatici, a chi quotidianamente utilizza i percorsi alternativi individuati, a volte più pericolosi di quelli franati”.

Lapenna esprime “una forte preoccupazione per lo stato disastroso in cui versano le strade lucane. Già da uno studio dell’Automobile club risalente all’anno 2006, la Basilicata registrava il record di incidenti mortali sul totale dei sinistri stradali avvenuti. Alla totale inadeguatezza delle strade esistenti – dice Lapenna – si aggiunge anche il grave dissesto idrogeologico che colpisce ciclicamente il nostro territorio. Questi dati negativi così impressionanti ci devono far riflettere molto più di quanto non si sia fatto finora. Le nostre strade – dichiara l’esponente del Pdl – presentano tratti molto pericolosi con scarsa segnaletica e guard-rail fatiscenti o non a norma, per non parlare del manto stradale che è in uno stato pietoso. Ciò vale per le strade ancora ‘in piedi’, poiché le frane sono all’ordine del giorno. Attualmente, in seguito alle avverse condizioni climatiche, la zona del Vulture –Melfese subisce un pesante isolamento dal resto della regione. In particolare, la Strada provinciale n. 8 (la Palazzo – Rionero) a causa di una frana è chiusa da oltre due mesi, causando un ulteriore grave disagio alla popolazione”.

“Ma molto poco – sottolinea Lapenna – si è fatto fino ad oggi per garantire l’incolumità degli automobilisti e la sicurezza nella percorribilità delle maggiori arterie stradali che collegano la nostra regione. Esiste una oggettiva pericolosità della rete stradale lucana su cui influisce, oltre al mancato adeguamento alle nuove norme di sicurezza, anche il grave dissesto franoso. Nonostante i dati negativi ed allarmanti – aggiunge Lapenna – si continuano a registrare ritardi ingiustificati per la messa in sicurezza delle maggiori bretelle di collegamento presenti sul nostro territorio e non si procede ad alcun appalto per la costruzione di strade nuove e più agevoli. È opportuno – conclude Lapenna – a questo punto che le istituzioni preposte assicurino un intervento capillare e tempestivo affinché si garantisca la messa in sicurezza delle strade e la loro manutenzione costante per tutelare la incolumità di chi, quotidianamente, deve affrontare questi disagi e subire un isolamento davvero fuori dal tempo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: