Pubblicato da: sergiolapenna | 22 luglio 2009

PARCO SCIENTIFICO, INTERROGAZIONE DI LAPENNA (FI VERSO PDL)

Il consigliere regionale del gruppo di Forza Italia verso il Pdl, Sergio Lapenna, ha presentato un’interrogazione urgente al Presidente della Giunta e all’Assessore alle Attività produttive in merito all’accordo firmato tra la Regione Basilicata ed il Friuli per l’istituzione di un nuovo “Parco Scientifico”.
“Il nuovo Piano sulla Strategia regionale per la ricerca e l’innovazione, per l’obiettivo Por 2007/2013 – ha riferito il consigliere – non è stato approvato in Consiglio, in quanto ancora all’esame delle Commissioni consiliari competenti, ma il Presidente della Giunta ha firmato un importante accordo con il Friuli per l’istituzione di un nuovo “Parco Scientifico” . Infatti, la convenzione firmata con l’area Science Park di Trieste dovrebbe portare alla creazione del più grande Parco scientifico e tecnologico d’Italia. Senza voler entrare nel merito della vicenda, quello che mi interessa – chiarisce Lapenna- è il modo di operare dei nostri amministratori.
Il Piano strategico dell’innovazione è in continuità con quello precedente, tant’è che in Quinta Commissione, al fine di valutare il contenuto del documento programmatico, è stata fatta la richiesta di acquisire ogni dato utile relativo alle azioni poste in essere ed ai risultati raggiunti con le risorse disponibili per il sestennio 2000/2006. Infatti, l’analisi del periodo precedente – sottolinea Lapenna – è indispensabile poiché non bisogna ripetere gli errori del passato. L’ultimo rapporto della Svimez – sottolinea Lapenna – mette in rilievo un costante calo del Pil ed un forte indebolimento della nostra regione e l’Unioncamere di Potenza, nel nuovo rapporto sulle infrastrutture nello sviluppo economico della Basilicata, mostra una regione molto svantaggiata rispetto alle altre con un quadro infrastrutturale carente a cui gli imprenditori mostrano una meritevole capacità di adattamento, ma che penalizza molto l’economia lucana. I dati descrivono una regione in cui le imprese sono in forte affanno, ecco perché un Piano strategico deve puntare ad alcuni investimenti mirati e determinanti per migliorare e rilanciare l’economia lucana. Non si capisce – a parere di Lapenna – la necessità della sottoscrizione di un accordo così importante quando ancora non sono stati fissati i principi cardine in cui bisogna investire, visto che non è stato ancora approvato il bando di riferimento. Pertanto, il consigliere Lapenna ha chiesto di conoscere “quali sono stati i motivi che hanno portato alla sottoscrizione dell’accordo tra la Regione e l’area Science Park di Trieste, prima dell’approvazione del Piano strategico dell’innovazione e quali sono le modalità con cui si sta procedendo al reclutamento del personale da inserire in tale progetto”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: