Pubblicato da: sergiolapenna | 2 dicembre 2009

12 Marzo 2009 – LAPENNA SU RITARDO PAGAMENTI PRESTAZIONI STRUTTURE SANITARIE

(ACR) – Il consigliere regionale del gruppo di Forza Italia verso il Pdl, Sergio Lapenna, ha presentato un’interrogazione urgente al Presidente della Giunta regionale in merito ai ritardi nei pagamenti alle strutture sanitarie convenzionate da parte delle vecchie Asl in fase liquidatoria.

“Infatti – precisa Lapenna – la Regione Basilicata con la legge regionale numero 12 del 2008 ha proceduto al riassetto organizzativo e territoriale del Servizio sanitario regionale, con la messa in liquidazione delle vecchie Aziende sanitarie locali. La Giunta regionale ha nominato i Commissari liquidatori di ciascuna Asl per l’adozione degli atti ordinari e straordinari necessari per il trasferimento in capo alle nuove Asl dei rapporti di lavoro e dei contratti. Dal primo gennaio 2009 l’Azienda sanitaria locale di Potenza e l’Azienda sanitaria locale di Matera – sottolinea Lapenna – devono subentrare nei procedimenti amministrativi in corso, nella titolarità delle strutture, nei rapporti di lavoro in essere ed in tutti i contratti e gli altri rapporti giuridici attivi e passivi esistenti alla data di entrata in funzione delle nuove Aziende e facenti capo alle Aziende preesistenti”.

“Attualmente – aggiunge Lapenna – molte strutture private convenzionate che rendono servizi diagnostici continuano ad erogare le loro prestazioni, senza ricevere i dovuti rimborsi, tant’è che alcune di esse non ricevono i pagamenti spettanti dal luglio 2008, poiché molte delle vecchie Asl sono in netto ritardo nell’erogazione dei rimborsi. Se le Asl in liquidazione – continua Lapenna – non erogano quanto prima i compensi dovuti, le strutture convenzionate rischiano la sospensione dei servizi o, addirittura, la chiusura”.

Il consigliere regionale, pertanto, ha chiesto di conoscere “quali sono le misure urgenti che la Regione Basilicata intende adottare per evitare che il ‘congelamento’ dei pagamenti dovuti alle strutture convenzionate, nella fase liquidatoria, possa comportare il rischio di chiusura delle strutture stesse, oramai sull’orlo del collasso”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: