Pubblicato da: sergiolapenna | 9 dicembre 2009

LAPENNA: LAVORATORI ARDSU DISCRIMINATI

Il consigliere del gruppo di Forza Italia verso il Pdl, Sergio Lapenna, ha presentato un’interrogazione urgente al Presidente della Giunta regionale, in merito alle difficoltà che stanno vivendo i lavoratori dell’ARDSU, Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio. Attualmente – afferma Lapenna – l’Ente sub-regionale ha in pianta organica alcuni dipendenti regionali in posizione di comando. I dipendenti – aggiunge Lapenna – non hanno ancora ricevuto la corresponsione dell’indennità di produttività  per l’anno 2008  né l’anticipazione per il 2009. L’Agenzia – specifica Lapenna – non essendo dotata di contrattazione decentrata autonoma, applica ai lavoratori il contratto collettivo integrativo dei dipendenti della Giunta regionale nonché il sistema di valutazione permanente del personale. In tal senso – continua Lapenna – l’Ufficio Risorse umane della Giunta regionale ha fornito il supporto necessario per la predisposizione della documentazione utile alla definizione degli obiettivi e alla conseguente valutazione del personale. Fino ad oggi, però, la dirigenza dell’Ardsu non ha inviato alcuna comunicazione atta a consentire la corresponsione dell’indennità 2008 né dell’acconto per il 2009. Infatti i compensi di produttività possono essere corrisposti solo al termine del processo di valutazione delle prestazioni e dei risultati in base al livello di conseguimento degli obiettivi assegnati, accertato e certificato dal servizio di controllo interno. In tal modo – sottolinea Lapenna – si verificano delle vere e proprie disparità di trattamento tra i lavoratori dipendenti dallo stesso Ente anche se utilizzati  in altre sedi.

Pertanto, il consigliere Lapenna ha interrogato il Presidente della Giunta regionale per conoscere “quali sono le misure urgenti che la Regione intende adottare per evitare che si verificano delle disparità di trattamento per i lavoratori dell’Ardsu, i quali pur essendo dipendenti della regione Basilicata, non si vedono riconosciuti gli stessi diritti e le medesime garanzie previsti per tutti i lavoratori”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: