Pubblicato da: sergiolapenna | 20 aprile 2011

LAPENNA (UDEUR -PPS): A QUANDO I FONDI PER GLI ALLUVIONATI?

A distanza di quasi due mesi dalle forti precipitazioni che hanno colpito duramente il metapontino e non solo, è iniziato il solito rimpallo di responsabilità e di false promesse tipico di queste situazioni. E’ quanto dichiara il segretario regionale dei Popolari per il Sud, Sergio Lapenna. I poveri lucani, oggi, oltre a confidare nella clemenza del meteo, devono seriamente preoccuparsi se, nel rimpallo di responsabilità, arriveranno realmente i fondi per poter ripartire con le proprie attività. I Popolari per il sud – afferma Lapenna – sono stanchi di questo atteggiamento, i cittadini si sentono presi in giro da una classe politica che, sia a livello locale che a livello nazionale, non è più in grado di governare e gestire non solo la normale amministrazione, ma a maggior ragione le situazioni di emergenza. Tutto ciò evidenzia, ancora una volta che la nostra regione è considerata come una regione di serie B, è un territorio abbandonato a se stesso poiché, invece, altre regioni che hanno subito eventi calamitosi, hanno ottenuto i fondi previsti. Addirittura il Governo nazionale ha dichiarato che occorre preliminarmente aumentare le accise e le tasse locali per poi poter accedere ai fondi statali. Ciò è davvero paradossale in una regione che produce tanto petrolio, dove si pubblicizza con tanta risonanza il bonus benzina e dove quando non si hanno più carte da giocare, quindi argomenti, viene fuori il jolly delle royalties petrolifere che, a parte il loro valore irrisorio, ormai non basterebbero più per coprire tutti i costi per finanziare le varie iniziative e i progetti in cui vengono evocate. Questa non è più politica- conclude Lapenna- ma è un teatrino della politica che persegue solo interessi personali in cui, sono sicuro di poter parlare a nome di molti elettori, non ci si identifica più nei propri eletti, dove il cambiare idea politica, partito o fare dietro front dopo un impegno preso è diventata una consuetudine non più accettabile dai cittadini. Potenza, 20/04/2011

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: