Pubblicato da: sergiolapenna | 10 settembre 2012

LAPENNA (UDEUR-PPS) PETROLIO: NUOVO DIBATTITO SU DIFESA DEL TERRITORIO

A qualche settimana dalla scadenza dei termini del decreto attuativo che dovrebbe dare applicazione concreta all’orami famigerato  Memorandum sul petrolio, torna di attualità il confronto politico con nuove posizioni e cambi di visioni. E’ quanto dichiara il segretario regionale di Udeur-popolari per il Sud, Sergio Lapenna. Sono contento – aggiunge Lapenna-  che finalmente il dibattito si sofferma, innanzitutto, sulla centralità della difesa del nostro territorio, si decide di  non svendere la nostra terra al migliore offerente e, soprattutto, sono lieto,ma anche stupito che il governatore De Filippo abbia preso una posizione differente, dato che il petrolio ha finora  rappresentato la grande occasione mancata per la Basilicata. Non bisogna dimenticare –afferma Lapenna-  che , nonostante l’ottimismo iniziale, le attività estrattive hanno lasciato una pesante contaminazione ambientale, senza però realizzare un concreto sviluppo.  Dopo tanti anni la regione Basilicata, resasi conto di tutto ciò, ha deciso di firmare una moratoria in seno al Consiglio regionale, non per  sospendere le attività estrattive, ma per porre un freno alle numerose nuove  istanze di ricerca che rendevano sempre più appetibile la Basilicata. Ciò che mi stupisce – sottolinea Lapenna –   è il balletto interno al  partito del Pdl che da una parte firma  la moratoria , meno di un mese fa, prendendo una posizione ben chiara, mentre il segretario regionale,  Guido Viceconte continua ad decantare , non sapendo come giustificare i ritardi nell’applicazione concreta di tante promesse mancate, bacchettando  i lucani e dichiarando che non si può buttare al vento questa occasione che, per la verità,  a distanza di  un paio di anni dalla sottoscrizione di un accordo tanto pubblicizzato, ne il governo nazionale  precedente ne quello attuale ancora  hanno dato esecuzione. Certo – aggiunge Lapenna – se si continua a pensare che i benefici del petrolio passano attraverso il bonus carburanti, già irrisorio al suo esordio  e oggi ancora più grottesco per via dei prezzi raggiunti alla pompa, la partita per i lucani è già persa in partenza. E mi chiedo se con la forte crisi economica attuale il Memorandum possa trovare concreta applicazione. Il cambio di passo del presidente De  Filippo- conclude Lapenna-  rappresenta forse una svolta nel  porre al centro del dibattito la difesa del nostro territorio e delle nostre risorse che, fino ad oggi, sono state svendute al miglior offerente, finalmente è arrivato il momento di vedere prima i risultati concreti in termini di compensazioni, invece di continuare a chiedere sacrifici ai lucani.
Potenza, 08/09/2012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: